Semplicità e qualità

Un Illustre Primo Cittadino, nonchè Europarlamentare,una sera a cena nel omaggiarmi del suo libro ha scritto:a GIULIA grato per la squisita cena, e la raffinata delizia di gusto e di vista, con la viva simpatia di un goloso appagato.

La tenerezza di Giulia

Di cognome fa Grande, e grande è la sua generosità. Giulia è così, buona e autentica. Come la pasta che esce dalle sue manine d’oro. E che non puoi esimerti dall’assaggiare: orecchiette con concassé di pomodori, rucola e stracciatella di Andria; spaghetti alla chitarra con vongole veraci e crema di zucchine; bigoli neri con julienne di seppie e pomodoro fresco; cavatelli con pesce spada, menta e ciliegine di mozzarella; pasta con le sarde, alla Norma o con broccoli verdi e mollica tostata. Senza dimenticare di provare gli involtini di melanzane con bruschette e caponatina, la parmigianina di spada e la torta al limone. Tanto, Da Giulia, qualsiasi cosa scegli, vai sul sicuro.

Cristina Viggè

Da Cronache di Gusto

Cucina mediterranea alla corte di Giulia Grande, pugliese amante anche delle ricette siciliane. La specialità? I piatti crudi Sapori del sud secondo natura Mangiare secondo natura a Milano? Certo che si può. Ottima cucina mediterranea fatta, come tradizione insegna, da ingredienti semplici, genuini e freschi: ecco il segreto del successo del Ristorante da Giulia prestigioso […]

La Repubblica 2008